Nomi di marca ai bambini: tu lo faresti?

Negli USA alcune aziende in passato hanno messo in palio premi in denaro per chi cambiava nome con il marchio dell'azienda: nel 2003 quattro canadesi hanno cambiato il loro cognome da Goodyear a Dunlop (altra marca di pneumatici) e si sono divisi un premio totale di 25mila dollari.

Nel 2005 Terri Illigan, madre di 5 figli del Tennesse, mise all'asta il suo nome e per 15mila dollari lo cambiò in Golden Palace Casino.
Dal 2 Febbraio 2007, Scott MacDonald non si chiama più così, bensì Mr. Freebeestore: ha incassato 37mila dollari e ricevuto 25 offerte da altrettante aziende per cambiare nome fino al 2 febbraio 2008.

Una coppia australiana nel 2005 ha messo all'asta su eBay il nome della loro figlia per 750 $ (ma solo per un periodo di 5 anni).

Tu lo faresti? Chiameresti tua figlia Nutella, oppure Toyota, Armani, Barilla? O tuo figlio Diesel, Microsoft o Fiat? E in cambio di un premio da 10mila euro?
Nomix lancia un sondaggio: se l'iniziativa avrà successo, contatteremo le aziende italiane e chiederemo loro di mettere in palio dei premi per chi battezza il proprio figlio con il loro marchio.


Vecchi risultati: Chiameresti tua figlia Nutella? (3318 v.)

  1. No, e non mi piace come iniziativa - 39.3%
  2. Sì, ma solo per una cifra che mi cambia la vita - 35.7%
  3. Io non lo farei ma è un'idea originale - 17.4%
  4. Sì, per 10mila euro - 6.3%
  5. Anche gratis, pur di finire su TV e giornali - 1.4%
NEWSLETTER
SONDAGGIO