L'ALFABETO DEI NOMI MAREMMANI (LETT.B-C-D)

Mia nonna me lo diceva sempre: se vuoi un nome buffo cercalo in Maremma. E io che da bambino andavo in villeggiatura a Tirli, un ridente paesino dell'entroterra maremmano,oggi mèta ambita in special modo dai turisti del nord-Europa, lo avevo potuto constatare proprio con i miei occhi. Era la stessa famiglia di mia nonna a mostrare il più ampio esotismo in fatto di nomi. Suo nonno si chiamava Rubilante,suo zio Archirio, e le  cugine con curiosa assonanza sonora portavano il nome di Iris, Noris e Venisse.
Non si tratta naturalmente di un caso isolato, ma di un abitudine generalizzata. Mi scrive a tal proposito Monia Benedetti dalla Maremma, esponendomi l'origine bizzarra del nome  di suo nonno. L'uomo fu chiamato Maquado, non in onore di un fantomatico eroe rivoluzionario dell'America latina , ma perché suo padre pur perdendosi nelle pastoie della fantasia più smaccata ha saputo seguire un filo logico. Ma sta per marzo (il mese di nascita), Qua sta per quattordici (la data di nascita), Do sta per domenica (il giorno di nascita). 
Non sempre dunque i nomi hanno un significato chiaro e ben definito. E' la casualità, mediata magari dalla mente arcana o creativa di qualche padre o madre, a farla spesso da padrone.
Cinzia Bernardini è un'intraprendente ragazza dai capelli biondi e lo sguardo vispo. Il suo sorriso smagliante è capace di rendere di buon umore persino un malato di depressione cronica. Ha però un unico difetto: non mi accompagna mai alla stazione per prendere il treno, alla fine della giornata. Ma questa è tutta un'altra storia…Quello che qui ci interessa è l'origine buffa del nome di suo nonno. I genitori di quest'ultimo si aspettavano di avere una bambina alla quale avrebbero dato il nome di Rosa. Nacque invece un bambino ed indovinate come lo chiamarono ? Roso, naturalmente.
L'amico Paolo Meini ci propone una triade di nomi bislacchi: Salanitro, Cernadoi, Galiante E' così che si chiamano (o chiamavano) tre fratelli nati e cresciuti nella zona nord della Maremma. E' con questi nomi dal significato così arduo da definire, che concludiamo questa puntata, non prima però di aver arricchito la nostra lista di ulteriori "chicche".
Oggi vi mostriamo i nomi appartenenti alle lettere B, C e D:
B:
BELTRAME, BISIO, BOERIO, BONINO, BONGELICO, BALDINO, BAIARDO, BRUSCOLO, BONELLO, BILIERO, BAGNOLO, BOSCO, BARBERINO, BOSIO, BRANDISIO, BULGARO, BENICE,BENIO, BRATILDO, BOLENA, BRACCINA
C:
COSTABILE, CEVASCO, CASSIANO, CLEMIRO, CESILDE, CANZIO, COENNE, CLITO, CORINDO, CHEDO, CARIGLIO, CRISANTO, CANAPINO, CARMINIO, CASIMIO, COREBO, CRESIO, CLORIO, CUBIA, CARIDDO, CURIO, CONTEO, CALIBERO, CORINTO, CORALDO, CROCIFISSA, CHIARIRELLA, CASERTINO, CATTIA, CUNEO, CORALIE, COTARDO,
D:
DORALICIA, DESIO, DECINO, DESCA, DAMUSCO, DOVEST, DOLINO, DAOMONTE, DIMIO, DERINA, DELVINO, DEMIA, DEHO, DOSOLINA, DELEMO, DAGOBERTO, DANUBIO,  DEA, DINOLFO, DARVINO, DESPINA, DELVO, DENIA, DIDIO, DARISE, DONISELLO, DALMATO, DAMASO, DIAMANTE, DOLIANO, DEVISIADELIVIO, DAMINO, DEVI, DILE, DARDO, DESMA,
 
Federico Zucchelli

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGIO