Se viene femmina la chiamo Rigoletta

Viaggio tra i nomi più di moda che vengono dati ai nuovi nati fiorentini. Ci sono gli intramontabili, come Giulia e Matteo, ma reggono bene anche nomi curiosi come Dantesca o Brunellesco. Tempi duri invece per gli eredi di Batistuta: i Gabriel e gli Omar iniziano a scarseggiare.

Dantesca, Brunellesco, Rigoletta. Se pensate che mettere nomi strani ai figli sia solo una stravaganza da vip vi sbagliate. Altro che Oceano, Leone o Chanel: i fiorentini dimostrano di avere una fantasia ben più fervida nell'assegnare i nomi ai propri pargoli. Quelli appena citati risultano infatti tra i nomi tipici di Firenze e tuttora qui diffusi. Assieme ad altri curiosi esempi del tipo di Lirica, Fernello e Teleno, come risulta da un recente studio di Enzo Caffarelli, linguista di fama internazionale.

Nella classifica dei più diffusi però (e per fortuna) questi nomi lasciano il posto ad altri ben più comuni. Maria, Anna e Francesca si collocano ai primi tre posti in tutti e cinque i quartieri cittadini, mentre sul versante maschile il primato spetta a Marco, seguito da Andrea, Francesco ed Alessandro. Ma tra i nuovi nati non sono questi, tranne qualche eccezione, i nomi che vanno più di moda. Mentre negli States "vanno a ruba" i nomi dei figli delle star, possibilmente i più strani - come quelli della prole della coppia più bella del mondo Pitt-Jolie - mamme e papà di casa nostra rimangono più tradizionalisti.Tra le bambine non c'è storia: Giulia sbaraglia qualsiasi altro concorrente e stravince tutte le classifiche tra il 2003 il 2006, aggiudicandosi il primo posto. D'altra parte c'era da aspettarselo visto il successo registrato negli ultimi anni a livello nazionale.

Per il resto fanno tendenza i nomi brevi e rotondi come Gaia, Emma, Sofia, Viola. I colori, le pietre preziose e le qualità che indicano trasparenza sembrano essere la principale fonte di ispirazione per i genitori delle bimbe, così anche Chiara, Bianca e Giada vanno per la maggiore. Se Matilde e Martina si confermano tra i più amati, tra quelli meno comuni è Noemi a conquistarsi un posto al sole nella classifica dei preferiti, grazie al boom del 2003. Per i maschietti invece, riassorbita la bolla dei Gabriel e degli Omar dell'epoca Batistuta, si scelgono nomi più tradizionali, spesso e volentieri pescando tra santi, apostoli e personaggi biblici. Matteo è il prediletto, seguito a ruota da Lorenzo, mentre la terza posizione segna il grande rientro di Niccolò, tornato molto in voga negli ultimi 4-5 anni. Giovanni mantiene una buona prestazione, collocandosi sempre tra i primi 10, tiene anche Alessandro, mentre a sorpresa rispunta Lapo, tipico nome fiorentino, che solo nel 2005 è stato assegnato a ben 21 bimbi.

Il quartiere 3 si aggiudica il premio per il più originale in fatto di nomi maschili: qui vanno forte Giacomo, Riccardo, Dario e Diego, che non compaiono in nessun'altra classifica. Se il quartiere 2 è quello a più alta densità di Carla, che scarseggia nelle altre zone della città, il cinque è quello dove nascono più Gabriele, 31 tra il 2004 e il 2005. Non figurano nelle classifiche dei più popolari i nomi dei bimbi nati da coppie straniere, forse anche perché si sta diffondendo l'abitudine in varie comunità di dare un nome italiano ai propri figli. Ad esempio pare che tra gli immigrati di origine asiatica siano molto apprezzati Marco e Andrea.

13 ottobre 2008 - Articolo tratto da IlReporter.it
13 Ottobre 2008

Leggi tutte le news sui nomi: clicca qui

NEWSLETTER
SONDAGGIO