Niente Facebook se ti chiami Batman

Caitlin Shaw è una ragazza di trentadue anni, sposata, che per consentire ai suoi vecchi amici di università di rintracciarla ha deciso di iscriversi a Facebook utilizzando il suo cognome da nubile.

E qui sono cominciati problemi! Il fatto è che il cognome di Caitlin è...Batman! Già, proprio come il notturno eroe dei fumetti. Il risultato è stato l'oscuramento e la successiva scomparsa del profilo dopo solo due giorni.

L'episodio, riportato anche dalla stampa, ha fatto scoprire numerosi casi simili. È stato possibile quindi accertare che alcuni nomi, come Superman, Yodas, the Christmases, the Beers, Pancakes, Goodzilla, perfino Donald Duck fanno parte di un lungo elenco di parole che non possono essere utilizzate per la registrazione, che siano legittime o no. E non è stato possibile, finora, dimostrare la propria buona fede e ripristinare la funzionalità dell'account.

Messa alle strette dalle continue insistenze di Caitlin, che esigeva il ripristino e il rispetto delle sue generalità, un portavoce dell'azienda in un comunicato laconico dichiarava "The network is based on real people making real connections", non ammettendo implicitamente o esplicitamente il proprio errore.

A tutt'oggi l'account della signora Batman non è stato riabilitato.

10 marzo 2009 - Articolo di Raffaello De Masi
tratto da TechUp.it
10 Marzo 2009

Leggi tutte le news sui nomi: clicca qui

NEWSLETTER
SONDAGGIO