Bimbo messicano con un nome da 36 lettere

Un bambino messicano ha il nome più lungo della storia del Messico e forse del mondo: Brhadaranyakopanishadvivekachudamani Erreh Muñoz.

Il nome di 36 lettere, escludendo Erreh Muñoz, è stato dato dal nonno del bambino Jorge Refugio Muñoz, che ispirato dal libro Dizionario di Citazioni Celebri lo ha imposto al figlio (che l'ha tramandato al nipote); il nome unisce i nomi di due pensatori Indiani.

"Ho chiesto che mio figlio avesse il nome di mio marito", dice la madre del bambino, María López Mendoza, in un intervista al canale televisivo "Millennium News".
La prima parte del nome significa "l'uomo diventa ciò che fa." Nonostante la profondità di pensiero, il nome è un mal di testa per la persona che lo porta.

Inoltre, il nonno José Refugio Muñoz ha creato il nome Erreh che è l'acronimo di "esposo, refugio, rosario, esposa e hijo" (ovvero "marito, rifugio, rosario, moglie e figlio") che aggiungendosi al nome Brhadaranyakopanishadvivekachudamani e a quello di sua moglie forma il nome più lungo del mondo.

Ora la famiglia, che vive nella città di Saltillo nel nord dello stato di Coahuila, spera di veder registrare il nome nel Guinness dei Primati.
In Messico sono diffusi nomi sono creativi o inusuali: ad esempio, Zoila Vaca del Campo, Hitler o Michael Jordan.

Attualmente, il Registro Civile di Coahuila promuove la campagna "Il mio nome è per sempre" con l'obiettivo di sensibilizzare i genitori a dare ai loro figli nomi facili da scrivere e pronunciare.

02 agosto 2009

Leggi tutte le news sui nomi: clicca qui

NEWSLETTER
SONDAGGIO