"Francesco e Giulia i nomi più gettonati"

Mamma e papà preferiscono "Francesco" per i maschietti e "Giulia" per le femminucce.
Poi tra i lui più gettonati ci sono "Alessandro", "Andrea" e "Matteo" e per le lei "Martina", "Chiara" e "Sara".

Sono questi i nomi che i genitori più di frequente scelgono per i propri figli. Con una sorprendente omogeneità territoriale. è quanto emerge da un'indagine dell'Istat - riferita all'anno 2004 - sulla natalità e fecondità della popolazione residente in Italia.
Nella top ten anche, nell'ordine, "Lorenzo", "Luca", "Mattia", "Simone", "Davide" e "Marco", per i bambini, e "Alessia", "Francesca", "Sofia", "Giorgia" "Elisa" e "Alice", per le bambine.

Cala l'appeal dei nomi più tradizionali. Si trovano infatti al 30º, 29º e 28º posto in classifica rispettivamente "Vincenzo", "Nicola" e "Stefano" per i maschietti e "Maria", "Emma" e "Laura" per le bambine.
A livello nazionale, i nomi più utilizzati tra i 284.311 bambini e le 269.459 bambine iscritti in anagrafe nel 2004 sono Francesco e Giulia.

Nonostante ci siano circa 30.000 nomi diversi per i maschi e altrettanti per le femmine (includendo sia quelli semplici che composti), la distribuzione rivela una elevata concentrazione intorno ai primi 30 in ordine di frequenza, che complessivamente coprono oltre il 50% di tutti i nomi attribuiti ai bambini e il 45% di quelli delle bambine.

Sebbene la scelta sia in parte legata alla cultura, alla religione (nomi di santi, di patroni) ed alle tradizioni radicate nei singoli ambiti territoriali - spiega l'Istat - quello che emerge dall'analisi è una forte concentrazione a prescindere dalle singole realtà territoriali. Diffuso soprattutto al Centro-Sud, Francesco, è il nome più popolare in ben 5 regioni italiane, seguito da Matteo - diffuso soprattutto al Nord - e da Lorenzo, prevalente nel Centro Italia e nella provincia di Bolzano.

Per quanto riguarda le bambine, "Giulia" è più frequente in ben 14 regioni più la provincia di Bolzano. Se consideriamo l'incidenza percentuale dei nomi più frequenti in ogni singola regione, emerge che in Calabria la presenza di bambini che vengono chiamati "Francesco" è particolarmente elevata, circa 6 bambini su 100 si chiamano così, rispetto ad una media italiana di circa 4 bambini.

Tra le bambine, nel Lazio e nella Toscana si riscontra la più alta concentrazione di nate che vengono chiamate Giulia (circa 6 bambine su 100 rispetto a 5 su 100 a livello nazionale). Per i bambini, le regioni Molise, Campania e Sicilia sono quelle che mantengono una sorta di peculiarità territoriale rispetto alla media nazionale: qui i nomi più comuni sono Antonio (Molise e Campania) e Giuseppe (Sicilia) che, pur essendo piuttosto frequenti a livello Italia non si trovano nei primi posti nella graduatoria decrescente.

Questa peculiarità regionale è meno accentuata per quanto riguarda le bambine. Francesca e Martina, nomi più comuni nel Sud d'Italia, risultano comunque molto diffusi anche a livello nazionale. Per le femmine è la provincia di Trento che si discosta maggiormente rispetto alla media italiana: il nome più comune è Anna, che in Italia si trova al dodicesimo posto della graduatoria.

01 agosto 2006 - Tratto da Corriere.it
1 agosto 2006

Leggi tutte le news sui nomi: clicca qui

NEWSLETTER
SONDAGGIO