Il proprio nome su una F1? Si può acquistare su Ebay

Mettere il proprio nome o qualsiasi messaggio su una Formula1 non è mai stato così facile: grazie all'iniziativa lanciata dalla Spyker sono stati messi all'asta su Ebay, fino al 16 aprile, gli spazi pubblicitari della propria monoposto. Per 500 mila euro si può vedere sfrecciare il proprio nome, o logo, sul musetto della carena arancio, per 750 mila sull'alettone posteriore, fino ad arrivare a 3 milioni di euro per l'ambita posizione centrale, proprio sul motore.

Un sistema pubblicitario davvero singolare quello scelto dal team olandese, che sta utilizzando la vetrina personale messa a disposizione da Ebay per tutto il suo merchandising: dalle magliette ai cappellini, dalla rivista gratuita agli spazi pubblicitari. Internet sembra non avere davvero confini.

Collegata all'asta per gli spazi pubblicitari anche un'iniziativa di solidarietà: acquistando il cappellino, la maglietta o il modellino Spyker, tutti autografati dai piloti Christijan Albers e Adrian Sutil, si aiuteranno i bambini che si trovano nelle zone di guerra. La Spyker infatti devolverà l'intero ricavato delle vendite dei gadgets all'organizzazione War Child.

Al di là dell'iniziativa di solidarietà, che ha già coinvolto su Ebay campioni come Valentino Rossi e altri personaggi famosi, è la prima volta nella storia della Formula1 che una scuderia offre in questo modo la carena della propria vettura, oltretutto via internet, per raccogliere sponsor.

Il blindatissimo mondo della F1, che sembrava inaccessibile, è ora disponibile per "tutti" e soprattutto non solo per pubblicità commerciale. Certo, bisognerà disporre di cifre consistenti per potervi accedere, ma chissà se qualche milionario eccentrico vorrà vedere il suo nome correre in mondovisione, o se magari un magnate romantico userà questo mezzo per fare una bella dichiarazione d'amore alla propria compagna...
11 aprile 2007 - Articolo tratto da Repubblica.it
Silvia Bonaventura
11 aprile 2007

Leggi tutte le news sui nomi: clicca qui

NEWSLETTER
SONDAGGIO