Marocco: libertà di scelta del nome

Lunedì 17 marzo l'Alto Commissariato dello Stato Civile del Marocco ha riaffermato il diritto di ogni cittadino a scegliere liberamente il nome del proprio figlio, senza distinzione tra nomi arabi, berberi, hassani ed ebraici. La scelta, tuttavia, dovrà essere fatta in conformità alla morale, al buon costume e all'ordine pubblico.

Dopo anni di discriminazioni, i nomi berberi saranno finalmente accettati dallo Stato Civile marocchino.

Nomi berberi
I bambini marocchini potranno avere nomi arabi, berberi, hassani ed ebraici.

Era infatti il 1992 quando venne pubblicata la lista dei nomi che potevano essere utilizzati dai futuri genitori e, se il nome scelto non compariva in tale elenco, l'ufficiale dell'anagrafe poneva immediatamente il veto.

La lista fu abolita nel 2003, mentre nel 2010 il Ministero dell'Interno emanava una circolare che riconosceva per la prima volta ai nomi berberi il requisito legale di "carattere marocchino", ma nemmeno il riconoscimento del berbero nel 2011 come lingua ufficiale rese possibile registrare il proprio figlio con un nome "Amazigh".

20 marzo 2014 - Lo staff di Nomix.it

Leggi tutte le news sui nomi: clicca qui

NEWSLETTER
SONDAGGIO