Firenze: i nomi più usati dal 1450 al 1900

Presentato il nuovo libro del prof. Francesco Sestito "I nomi di battesimo a Firenze (1450-1900)". L'autore, sulla base dei registri battesimali conservati nell'Archivio dell'Opera di Santa Maria del Fiore e consultabili on line, ha potuto effettuare un'analisi dettagliata sulle scelte onomastiche praticate a Firenze lungo un arco cronologico di 450 anni.

Secondo la ricerca di Sestito, il nome più usato per quattro secoli e mezzo a Firenze è stato Giovanni mentre la seconda posizione spetta a Giuseppe, soltanto però a partire dal Seicento fino alla fine dell'Ottocento. Nell'antichità, il nome più diffuso per le donne a Firenze era Caterina, seguita da Alessandra (1400-1500) e Margarita per poi lasciare il posto a Maria e Anna, quest'ultima dal Seicento in poi. Pochi i nomi non legati alla tradizione religiosa, tra questi Ginevra e Lucrezia.

450 anni di nomi a Firenze
Dai registri di Santa Maria del Fiore: Giovanni per quattro secoli e mezzo il nome più diffuso

"Intorno al 1300 si stabilisce l'usanza di dare i nomi dei Santi - spiega Sestito - che da allora in poi rimarrà in uso, al di là delle mode".

E' solo a partire dalla metà dell'Ottocento che a Firenze  inizieranno ad apparire dei nomi nuovi che spesso cadranno in disuso nell'arco di una generazione: un fenomeno questo che nel resto d'Italia si verificherà solo a partire dalla seconda metà del Novecento. "La ricerca di nomi diversi, rispetto  a quelli della tradizione, si osserva più per le femmine che per i maschi dove si tende ad essere più conservatori", prosegue Sestito.

Prendiamo ad esempio l'anno 1850: tra i 2873 battezzati maschi a Firenze, al primo posto risulta il nome Giuseppe, seguito da Giovanni e Luigi, mentre al 4° posto Cesare e poi Carlo ed Enrico, tutti nomi fino ad allora scarsamente diffusi. Nello stesso anno, risultano battezzate 2.969 bambine, con Maria al primo posto, mentre al terzo Elvira e poi Adele, Cesira e Isolina, anch'essi nomi nuovi; solo al 18° posto troviamo Anna, che in precedenza era sempre tra i primi due nomi.

Alcuni eventi storici, sembrano aver influenzato poco o solo in parte la scelta e la diffusione di un nome. Ne è un esempio l'anno 1495, analizzato da Sestito per vedere l'influenza del governo Savonarola sul piano onomastico: tra 1255 bambini battezzati, solo 16 portano il nome Girolamo.

Acquista il libro I nomi di battesimo a Firenze (1450-1900) su Amazon.

19 giugno 2014 - Lo staff di Nomix.it

Leggi tutte le news sui nomi: clicca qui

NEWSLETTER
SONDAGGIO