SAN GOTTARDO IN CORTE

Nel centro di Milano svetta una torre rossastra, che,  volendo può fare anche da punto di riferimento. E' la torre guglia, di forma ottagonale, della chiesa di San Gottardo in corte. La chiesa fu fatta edificare da Azzone Visconti, signore di Milano. In un muro, sotto il biscione visconteo, si può leggere: 1336. In origine doveva essere dedicata alla Madonna, poi, siccome Azzone soffriva di gotta, fu  dedicata a San Gottardo, protettore dei gottosi. "In corte" indica, appunto, che era la chiesa di palazzo. Qui venne assassato Giovanni Maria Visconti, dispotico erede di Gian Galeazzo.

La torre era detta "torre delle ore", perché c'era l'orologio, uno dei più antichi di Milano, e da lì prendeva nome tutta la Contrada delle Ore.  Lì vicino  c'è tuttora via della Ore. La Chiesa sorge invece in via Francesco Pecorari, l'archietto che la costruì.

All'interno troviamo il monumento funebre ad Azzone Visconti, in stile gotico, un monumento ai caduti in Russia, un affresco trecentesco della crocifissione, purtroppo in condizioni non ottimali e un angolo di meditazione, doce si hanno a disposizione un tavolo e le Sacre Scritture. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGIO