PORTOGALLO (RITARDO GIUSTIFICATO)

So di essere in ritardo e che questa puntata avrei dovuto farla qualche giorno fa, così che a giugno fossero due, come ogni mese[1][1]. Ma volevo omaggiare la squadra vincitrice di  Euro2004 e allora è slittato tutto di qualche giorno.  Tuttavia, come molti, mi aspettavo una vittoria lusitana e, sulla base di tale erronea previsione, mi ero preparato il materiale sul Portogallo; spiazzato dal colpo di testa di Angelos CHARISTEAS, non ho potuto raccogliere materiale sulla toponomastica greca. Potevo, sì,  fare qualcosa di incompleto, superficiale e sbrigativo, ma non mi andava.  Quindi, complimenti alla Grecia, ma la puntata la farò ugualmente sul Portogallo

 

Il nome Portogallo, in latino Lusitania, deriva  da Portus Cale, antico nome della città di Oporto: c’era una volta alla foce del fiume Douro, un paese di pescatori, chiamato Cale e da qui Portus Cale (quale miglior luogo per un porto fluviale della foce del fiume?). Possiamo dunque affermare che Portogallo è una sineddoche.

 

Sull’origine del nome Lisbona sono fiorite leggende. Forse deriva da Olisippo, città di Ulisse, che l’avrebbe fondata (ma è un’ipotesi poco accreditata, benché affascinante.). Oppure dalla parola fenicia alisippo, “la buona rada”.

Alcune curiosità curiosità  su Lisbona:

I suoi abitanti  sono detti alfacinhos, che è da mettere in relazione con alface, lattuga.

Il centro della città è Praça Dom Pedro IV, ma probabilmente nessuno la chiama così: per tutti è il Rossio.

Un’altra importante piazza è dedicata ai Restauradores, che nel 1660 liberarono il Portogallo dal giogo spagnolo (1580-1660).

Il ponte del 25 aprile unisce le due parti della città, attraversata dal fiume Tejo (Tago in Spagna), ma non è il 25 aprile 1945, ma 1974, fine della dittatura salazarista

Oltre il Tejo c’è Belem, che deriva da Bethlem, Betlemme: il portoghese è una lingua corrosiva, ovvero si mangia le lettere.

 

Dalla città  di Oporto deriva il porto, vino tagliato con brandy: gli inglesi capirono che così il vino si conservava meglio.

 

La regione meridionale del Portogallo, meta di tanti vacanzieri amanti del mare e deol sole è l’Algarve. Algarve deriva dall’arabo Al-gharb, l’ovest. Dalla stessa radice deriva anche la celebre Trafalgar: Taraf al gharb, direzione dell’Ovest.

 

Altra curiosità: in italiano, portogallo è un altro modo per dire arancia. Troviamo la stessa parola in persiano, portugal , e in alcuni dialetti  dell’Italia Meridionale, portual. Dal Portogallo si è diffuso questo frutto, il cui nome scientifico è  citrus cinensis, limone cinese[1][2]: occorre ricordare che dagli anni ’80 del XVI secolo fino al dicembre 1999 Macao, in Cina, era portoghese?

 



[1] M’impegno a farne tre a luglio!

[2] In russo, arancia si dice alpesin, mela di Cina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGIO